Opere in concorso

Ultime Opere caricate

Sono nella sera, sono nel buio,

alzo gli occhi e osservo il cielo,

mi dico che dalla Terra tu sei partita;

e li spero tu sia arrivata.

Vedo gli astri, la via lattea che è la nostra galassia

in un moto veloce, ma per distanza lento

dove vedo passare i secoli del tempo.

Tu, secolo dell’eterno.

Tu, piccola parte di tale grandezza.

Tu, piccolo astro di tale universo.

Tu, raccordo di spazio e tempo.

Da corpo umano a corpo celeste.

Mi chiedo ora in un istante di non ritorno:

Ieri la Terra hai lasciato.

Oggi dove sei?

Sarai persa nell’invisibile astrazione dell’infinito,

oppure sei solamente nel nulla

e nella piccolezza dei miei sfiduciati e fragili ricordi.

Preghiera all’essenza della natura.

Umile richiesta di perdono

all’amore che governa il cosmo.

Muore il secolare uomo,

Nasce una bilionaria stella.

Questo è l’amore che tutto muove

Questo è l’amore che tutto regge.